Novità e domande

1) ho acquistato una mia prima casa ma ho ancora residenza con i miei. Quest'anno devo pagare sia Imu sia Tasi?
non paga Tasi dove ha l'abitazione principale. Per le altre proprietà sarà soggetto al pagamento dell'IMU.

2) risiedo all' estero ma possiedo un appartamento in Italia come prima abitazione, ci abitano mia moglie e mio figlio. Devo pagare l'imu/tasi per l’anno in corso? se la casa è di tua proprietà puoi registrare un contratto di comodato a favore di moglie e figlio. In questo modo hai diritto alla riduzione del 50% della base imponibile su cui paghi l'imposta.

3) ho dato in comodato d' uso gratuito la mia seconda casa a mio figlio devo pagarci l'IMU?
paga imu al 50% se il comodato è registrato e l'immobile costituisce l'abitazione principale del figlio, ove ha anche la residenza. Occorre darne comunicazione in comune.

4) 2 figli maggiorenni senza reddito, hanno residenza in appartamento di loro proprietà di cui il Padre è usufruttuario e residente in altro appartamento di sua proprietà. Cosa si dovrà pagare con le nuove leggi?
il padre non paga (salvo diverse disposizioni del comune) per l'appartamento di sua proprietà, dove vive ed ha la residenza. Per l'appartamento dei figli il padre paga imu con base imponibile al 50% se c'è contratto di comodato con i figli registrato e non ha altri immobili oltre alla casa di proprietà. I figli non pagano, avendo la sola nuda proprietà.

5) ho acquistato un appartamento dove ancora non ho la residenza, quindi ora sono soggetta ad IMU, ma se ci vado ad abitare non pagherò più né IMU né TASI giusto?
Giusto. Esenzione dalla TASI per le unità immobiliari adibite ad abitazione principale, salvo diverse delibere comunali.

6) ho acquistato un appartamento come prima casa, mi sono poi dovuta trasferire e l'ho dato in locazione. Attualmente non possiedo altri immobili in quanto risiedo in un appartamento preso in affitto. Ai fini fiscali come devo considerare quello di mia proprietà?
quello di sua proprietà non essendo più abitazione principale sarà soggetto a IMU.

7) ho comprato casa a gennaio 2015 e ho preso residenza a luglio, mi hanno detto che devo pagare da gennaio a luglio Imu e Tasi, da agosto solo Tasi.
fino alla data in cui ha preso la residenza l'immobile NON è considerato abitazione principale ai fini imu/tasi, dunque paga le aliquote piene. Dal cambio di residenza in poi, se abita nell'immobile, l'aliquota è agevolata. Per il mese di luglio occorre vedere la data in cui la residenza è stata cambiata, per capire se conta come mese agevolato o meno. Per le aliquote e per sapere se c'è solo imu, solo tasi o imu e tasi, occorre vedere la delibera del comune in cui è sito l'immobile.

8) ho una casa in affitto a Lariano e sono in affitto a Roma. Quindi devo pagarla?
sulla casa di proprietà data in locazione si paga l'imu in quanto non è abitazione principale.

9) sulla seconda casa data in comodato gratuito ad un genitore?
sulla seconda casa data in comodato al genitore, se è nello stesso comune di residenza del proprietario, se è abitazione principale per il genitore, se non è di lusso e se c'è contratto di comodato registrato, allora la base imponibile è ridotta del 50%.

10) i seminterrati senza abitabilità devono pagare imu e tasi?
sì l'imposta è dovuta.

11) ho una casa in Italia ma vivo in Germania, devo pagare l’imposta?
la casa di proprietà, sembra di capire che non è anche l'abitazione principale, e dunque occorrerà pagare imposta piena, senza agevolazioni.

12) per i terreni agricoli che cambia?
a decorrere dall'anno 2016 sono esenti dall'IMU i terreni agricoli nei comuni presenti nella Circolare del Ministero delle finanze n. 9 del 14.06.1993. Se il comune nella citata circolare risulta parzialmente delimitato (PD) l'esenzione si applica solo ai terreni che rientrano nella parziale delimitazione. Sono, inoltre, esenti dall’IMU i terreni agricoli: a) posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, iscritti nella previdenza agricola, indipendentemente dalla loro ubicazione; b) ubicati nei comuni delle isole minori di cui all’allegato A annesso alla legge 28 dicembre 2001, n. 448; c) a immutabile destinazione agrosilvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inusucapibile. Tutti gli altri terreni che non rientrato in queste esenzioni pagano l'IMU. Si consiglia di verificare le singole delibere dei comuni interessati, quando approvate.